Come l’esercizio fisico migliora i voti scolastici

L’attività fisica non solo fa sì che tuo figlio sia più in forma e sano a livello fisico; può anche aiutarlo a ottenere risultati migliori a scuola. Ce ne parla Kate Cracknell

Sapevi che i tuoi figli possono ottenere risultati migliori a scuola, a livello di comportamento in classe, capacità di concentrazione e anche rendimento scolastico, se fanno attività fisica in modo regolare?

Sembra troppo bello per essere vero? Diamo uno sguardo alle prove, perché numerose ricerche e progetti scolastici sono giunti alla stessa conclusione: i bambini attivi ottengono risultati migliori in classe.

I bambini attivi hanno un migliore rendimento scolastico

Una ricerca di The Cooper Institute in Texas, USA, condotta già nel 2007–08, evidenzia una correlazione molto chiara tra i livelli di attività dei bambini e il rendimento scolastico.

Nelle scuole ad alto rendimento del Texas, quelle che ottengono la massima valutazione accademica dello stato, vale a dire “esemplare”, circa l’80 % degli studenti era nella fascia “sana” per la resistenza cardiovascolare. Nelle scuole a basso rendimento, valutate come “accademicamente inaccettabili”, poco più del 40 % degli studenti rientrava nella fascia “sana” per la resistenza cardiovascolare.

L’esercizio fisico influisce sul funzionamento del cervello

Uno dei nomi eminenti in questo campo è il Dr John Ratey, professore della Harvard Medical School, il cui libro pubblicato nel 2008, SPARK, fornisce una panoramica di tutti i modi affascinanti in cui l’esercizio fisico può influenzare il funzionamento del cervello.

Raccogliendo 14 anni di informazioni cliniche e neuroscientifiche, insieme ad esempi e aneddoti per rendere concreta la scienza, il libro illuminante mostra quanto sia utile l’esercizio fisico, non solo per la nostra salute fisica ma anche per il nostro benessere psichico e un alto rendimento.

I voti aumentano, i problemi comportamentali diminuiscono

Il primo capitolo di SPARK riguarda interamente una scuola pionieristica di Naperville, negli USA. Dall’inizio degli anni ‘90 per l’educazione fisica la scuola è passata dai tradizionali sport con palla a un programma di attività giornaliere basate sul fitness.

Tutti i bambini sono sempre coinvolti e il battito cardiaco viene monitorato per assicurare i giusti livelli di attività fisica.

E i risultati? Mentre in tutti gli USA quasi il 40 % dei bambini è in sovrappeso, in questa scuola di Naperville questa cifra è pari a solo il 3 %. Non solo, nel 1999, il 98 % degli studenti ha sostenuto il test TIMSS (Trends in International Mathematics and Science Study), la rilevazione internazionale del rendimento in matematica e scienze, e si è piazzato al primo posto nel mondo per le scienze e al sesto per la matematica, anche se dedicava 45 minuti al giorno all’attività fisica.

Ispirata da questo esempio, una scuola di Copenaghen, in Danimarca, ha sperimentato un progetto di quattro mesi in cui 250 ragazzi di scuola superiore hanno partecipato a un programma di fitness molto impegnativo per 45 minuti al giorno. In seguito a ciò vi sono stati un aumento del 40 % della frequenza scolastica, una diminuzione dei problemi di condotta e i risultati scolastici sono migliorati in media di un voto e mezzo nel corso dei quattro mesi.

Migliorare il fitness nelle scuole a livello mondiale

Da allora hanno fatto seguito iniziative simili.

Il marchio di abbigliamento sportivo Reebok ha firmato il programma di attività fisica prima della scuola BOKS, originariamente lanciato in una scuola elementare del Massachusetts, USA, nel 2009 da Kathleen Tullie, ispirata dalla lettura di SPARK. Il programma BOKS è ora implementato in più di 1.200 scuole in 48 stati americani e in sei paesi.

Intanto, nel Regno Unito, The Daily Mile è un’iniziativa che ha fatto recentemente parlare di sé. Già attuato in centinaia di scuole, questo programma fa correre gli scolari per 15 minuti al giorno – in cui percorrono in media un miglio – con l’intento di migliorare non solo la forma fisica ma anche i livelli di concentrazione, l’umore, la condotta e il benessere generale. I bambini corrono con l’uniforme scolastica, in modo che non siano necessari abbigliamento particolare o tempo per cambiarsi, e l’attività è pensata per essere divertente e non competitiva, non ci sono vincitori o perdenti. L’iniziativa ha avuto così tanto successo che ora si pensa di introdurla nelle scuole superiori e anche nei posti di lavoro degli adulti.

L’esercizio fisico migliora la capacità di apprendimento

La Finlandia è un vero faro nel mondo dell’attività fisica per bambini. In questo paese l’80 percento dei bambini sotto i 16 anni è coinvolto nella rete Schools on the Move, che vede l’introduzione del movimento nelle lezioni scolastiche in modo che i bambini non debbano stare a sedere fermi per troppo tempo.

Una relazione del 2016 ha mostrato che il 70 % di tutte le scuole elementari ora raggiunge l’obiettivo nazionale di un’ora di attività fisica al giorno durante la giornata scolastica e il programma ha avuto un effetto positivo anche sull’apprendimento: il 90 % degli insegnanti intervistati ha affermato che i maggiori livelli di attività fisica hanno contribuito a creare un “ambiente di apprendimento tranquillo”.

Infine un altro ottimo esempio dagli Stati Uniti, da un’area della Carolina del Sud in cui in media solo il 25 % dei ragazzi prende il diploma di scuola superiore. Qui una manciata di scuole si distingue dal resto, con il 100 % dei ragazzi che terminano la scuola superiore e vanno all’università. La differenza chiave? Le aule cinestetiche, chiamate “stanze del cervello”, in cui i ragazzi si muovono mentre imparano, ad esempio studiando matematica su un tapis roulant o una cyclette. Il riscontro degli studenti e dei genitori è estremamente positivo; gli studenti sono entusiasti del modo in cui essere attivi “li svegli e stimoli la loro mente”, mentre i genitori spiegano come lo stile di vita salutare prosegua anche a casa e in famiglia.

Aspria aiuta i bambini a ottenere risultati migliori a scuola

Sfortunatamente non tutte le scuole prestano così tanta attenzione all’attività fisica, ma non disperare. Siamo qui per aiutarti!

L’attività fisica non deve svolgersi durante l’orario scolastico per apportare i benefici descritti sopra: tuo figlio deve solo fare movimento in modo regolare, l’ideale sarebbe ogni giorno. Stai approfittando di tutto ciò che Aspria ha da offrire a tuo figlio?

Con una gamma interessante e diversificata di attività per bambini in attesa di essere esplorate, dalle lezioni di nuoto e arti marziali, passando per il calcio e i corsi di tennis, per arrivare alla capoeira e ai campi vacanze, abbiamo tutto il necessario per mantenere i tuoi figli non solo in forma e felici, ma anche al top a scuola.

Il team Academy è lieto di fornire maggiori informazioni sull’offerta, per cui non esitare a chiedere la prossima volta che vieni al club.

300

300 professionisti supervisionano il nostro programma pluripremiato dell’Academy rivolto ai bambini.

LASCIATI ISPIRARE

Desideri allenarti più duramente, rimanere concentrato al lavoro, dormire meglio o semplicemente sentirti più energico? I nostri esperti ti danno qualche dritta e suggerimenti per aiutarti a realizzare i tuoi obiettivi di benessere.

tutti gli articoli

Membership

Diventando socio di un Club Aspria avrai accesso a un mondo tutto nuovo di salute, benessere, fitness e relax.

diventare membro

QUANTI ANNI HA IL TUO CORPO?

Sai quanti anni hai, giusto? Sbagliato. Certamente conosci la tua età cronologica, l’età in base all’atto di nascita, ma c’è un’età molto più importante quando si parla di benessere: l’età biologica, che è determinata dallo stato del tuo corpo. E la buona notizia è che puoi migliorare la tua età biologica, riportando effettivamente indietro l’orologio con l’adozione di uno stile di vita più sano.

La tua età biologica